IKillForLife

installazione di Marco Chiurato
in collaborazione con Credito Cooperativo
“l”intera vita di una persona in brevi flash”
si, I kill for life, io uccido per la vita: per liberare la sua o la mia?

Domenica 18 Dicembre 2011 ore 11,00 Credito Cooperativo

IKillForLifecompressore_03_luminosa_blog

opera: compressore, plexiglass, legno, zucchero

I KILL FOR LIFE

I kill for life.
Molti di voi si chiederanno il perché
di un titolo apparentemente enigmatico e contradditorio.
Per capire l’opera di Marco Chiurato dobbiamo inizialmente soffermarci sul quadro,
guardarlo, scrutarlo, cercare di dare un senso ad ogni particolare.
Esso si presenta pieno di oggetti, foto, parole, numeri, colori…
Tutto ciò rappresenta l’intera vita di una persona in brevi flash,
la vita di una persona in coma.
Riaffiorano confusi e sparsi nella sua mente i sogni,
le esperienze e i vissuti dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età adulta,
parole, date e oggetti pregni di significato,
con cui la persona è cresciuta e che l’hanno a loro volta fatta crescere.
Osservando tutta l’opera, si può notare un compressore collegato al quadro:
una macchina dal rumore continuo e, a lungo andare, fastidioso.
Ascoltiamo il rumore della macchina
Il rumore è incessante e monotono e il livello di sopportazione
per chi lo ascolta è arrivato al limite.
Soffermiamoci ora proprio su chi ascolta: i famigliari.
E’ la famiglia ad assistere il malato, ormai bisognoso di tutto,
è la famiglia che lo vede ogni giorno immobile su un letto d’ospedale,
è la famiglia che porta sulle spalle il peso quotidiano di un dolore lancinante,
l’impotenza di non poter far nulla,
l’irreversibilità di una situazione divenuta oramai incontrollabile e ingestibile.
Il primo impulso è quello di precipitarsi ad aprire la valvola del compressore
per cercare di porre fine ad un rumore esasperante e a una situazione ormai incontenibile.
Ma aprendo la valvola del compressore,
collegato al quadro e metaforicamente al cuore e alla vita del malato,
si causerebbe la fuoriuscita di aria che porterebbe alla frantumazione del quadro stesso
e quindi alla fine di una vita.
Si, I kill for life, io uccido per la vita: per liberare la sua o la mia

frame video installazione

IKillForLIfe_frame_04      IKillForLIfe_frame_06