suiciDIO

Una persona può decidere di porre fine alla propria vita,
in questo caso tramite impiccagione
La maglietta è stata cucita dalla madre dell’artista e immortalata dal fratello,
quindi complici dell’azione.
anche se la persona se n’è ormai andata,
i famigliari restano e devono fare i conti con una realtà nuova,
con un bagaglio di domande a cui ormai è impossibile trovare risposta.
La ricerca di un “perché” è l’ostacolo più difficoltoso da superare: si inizia a ripercorrere la vita del proprio caro,
ad analizzare il proprio rapporto con lui e a chiedersi se si è stati causa del suo gesto. Nell’immaginario del famigliare ricorre quindi un dubbio: è stata anche colpa mia?
Ho commesso qualche errore? Ho detto una parola di troppo?
Potevo fare qualcosa per evitare ciò?
La maglietta diventa quindi spunto di riflessione sui sentimenti e sull’elaborazione del lutto di chi deve, volente o nolente, proseguire il proprio cammino.

suicidio_foto_studio_02

IMG_0584_stampa

SUICIDIO_foto_luca