Archivio della categoria: Foto

AUTO INTERCETTAZIONE

prima di intercettare gli altri intercetta te stesso

autointercettazione_chiurato_01
autointercettazione_chiurato_03autointercettazione_chiurato_02

lavoro eseguito con la collaborazione dell’ istituto d’ arte di nove con
Marco Chemello, Giacomo Bolognesi, Estrada Aparicio Linda Marcela, Sofia Pettenon, Sara Poli

CHI NON AMA L’ ARTE NON E’ MAI NATO, CHI LA CREA E GIA’ MORTO

L’arte è sotto gli occhi di tutti e nessuno rallenta il passo. Ne porti via un tassello bianco ed ecco che, miracolo, avrai finalmente alzato lo sguardo.

Un quadro nel paesaggio invece che un paesaggio nel quadro. Marco Chiurato decide di aggiungere un elemento di disturbo alla suggestiva vista del Castello Superiore di Marostica.
Ma perché?
“Ho voluto mettere lì quel tassello bianco proprio perché fosse un pugno su un occhio, o meglio, uno schiaffo morale verso quelli che credono di non amare l’arte e la guardano dall’alto al basso, come fosse un vezzo per viziosi e fannulloni”.
Quindi andando a modificare, o più precisamente a disturbare, qualcosa di noto come un panorama dato per scontato, se ne rivela improvvisamente il valore estetico dimenticato?
“Non si tratta solo di questo pero’. E’ il fatto che abbiamo tutti le mani in pasta nell’arte. Ne godiamo, la sfruttiamo, fa parte ormai del nostro modo di esprimerci, anche nelle piccole cose. La si usa nella pubblicità per vendere di più! Ma soprattutto l’arte ha educato ed educa continuamente il nostro modo di guardare. Eppure c’è ancora qualcuno che non riconosce che se l’arte non fosse onnipresente si vivrebbe proprio dentro quel tassello bianco, cioè in un ambiente asettico… .”
Si può anche dedurre che quel quadro bianco sia un gesto creativo a richiamo della creatività stessa del creato, dalla quale l’arte stessa attinge?
L’arte è un’astrazione, ma il punto non e’ questo. Il punto è che tutti, nessuno escluso, godiamo della bellezza in termini artistici: per le forme, per la composizione, le luci, i materiali, i colori e così via. Quest’osservare più sofisticato è proprio dell’arte.
Ma quest’altri, invece, non lo capiscono proprio! E continuano a trattare i creativi per crea- tini.
Ci sarà l’aitante cittadino che, spinto da operoso senso civico, andrà a rimuovere il cartellone?
“Ah, sicuramente. E proprio in quel momento, questo è infatti l’obiettivo, si capirà l’importanza dell’idea artistica che c’è dietro a questa perfomance“.

Caterina de’ Bogomili da LO STRILLONE DEL DOMANI

chi-non_ama_01chi-non_ama_04 chi-non_ama_03