cucire vaginae

struttura in ferro 60×170 cm portante un intreccio di 15.000 bacche di vaniglia

Vanilla planifolia: orchidea originaria dell’America Centrale, i cui frutti producono la spezia nota come vaniglia, dal lat. vagina, guaina e figurativamente guscio: poiché i semi vengono estratti tagliando il baccello lungo la sua lunghezza.

Totem: per estensione, la rappresentazione scultorea o pittorica di un entità naturale o soprannaturale alla quale si attribuisce una relazione speciale con singoli gruppi sociali, con particolare riferimento al lignaggio.

Infibulazione: mutilazione genitale femminile volta ad impedire l’amplesso sessuale. Consiste nel taglio, nella rimozione dei genitali esterni e nella conseguente cucitura della vulva, alla quale viene concesso un piccolo orifizio per le funzioni fisiologiche.

- Lei che fa?

- Cucio

- Cosa cuce? Una coperta, un girocollo?

- Cucio vaginae.

- Come dice, prego?

- Vagina in latino è la guaina, il bacello, da cui poi vaniglia.

- E perché cucirle insieme?

- Rammenta il peso, la consistenza della mutilazione genitale femminile.

- In quale modo?

- Vagina, in latino, è il fodero che custodisce una lama. Ha mai sentito dire sguainare una spada?

- Certo. Non vedo la connessione.

- Quando la guaina è rimossa, tutto viene esposto. Il fodero protegge la lama e l’incolumità di chi la porta. Senza, l’arma stessa perde efficacia e il controllo di questa diventa plausibile.

- La vagina sarebbe un’arma?

- Lo è per una certa cultura, se vogliamo chiamarla cultura. C’è chi ha ritenuto che fosse fonte di potere e un pericolo da tenere a bada.
Sfoderarla per ricucirla dentro, in profondità, dove nessuno, nemmeno lei stessa, possa ritrovarla, ma soltanto l’uomo, ecco, questo è stato fatto e succede ancora.

- E questo ordito di baccelli di vaniglia, dunque? A cosa serve?

- E’ un totem.

- Un totem? Quindi un simbolo tribale?

- E’ un emblema di culto, intorno al quale unirsi, ricongiungersi. Donne e uomini.
E’ un insegna, uno stemma al quale apparteniamo. Siamo una stessa gens e questo è principio della nostra discendenza.

- La vagina?

- Di più: il piacere femminile. La parte che viene rimossa, tagliata, esportata come fosse una formazione di tessuto maligna, bacino di spiriti nefasti.
Quella, il piacere femminile è il simbolo! Il totem, il culto, l’unico, che può mettere pace nel mondo. Il delicato piacere femminile, come un’orchidea, la vaniglia, e i suoi frutti preziosi d’aroma dolcissimo.
testo di Sofia Cavalli

 cucire_vaginae_chiurato_03_ok

cucire_vaginae_chiurato_04_01_ok

cucire_vaginae_chiurato_01_ok

cucire_vaginae_chiurato_05_ok

cucire_vaginae_chiurato_02_ok

cucire_vaginae_chiurato_06_ok