briciole di expo

Briciole di Expo

promessa registrata da indubbia presenza
e biglietti venduti
milioni

lunga fila per un niente, per imitazione e sfida,
avvolte da architettura effimera
pronta per ogni clima
martire di un testo illeggibile
indifferente al presunto messaggio

frettolosa demolizione restituisce macerie di suolo devastato
e di inerti
su cui non resta che costruire nuovo artificio
con l’avvallo di una Carta straccia, quella di una Milano
stupita del suo ritardo

di carta, in parte riciclabile, è l’esito
mentre si cancella biodiversità dove si può

ovunque

si diffonde l’ OGM competitivo e leggero
svanisce la conoscenza del suolo e dell’acqua
si fugge dall’intollerabile e dall’incredibile, salvo sbattere contro muri improvvisati
di cemento e regola, di ironia e sufficienza

si dubita dell’innovazione e delle sue capacità di recupero
‘non dubitare amico, ce la faremo comunque’

e si fa silenzio la primavera
anche dopo il DDT che uccideva gli uccelli di Rachael

lunga e inutile l’attesa dell’ ape e dell’ospite
per il polline perduto e i suoi frutti

breve il contatto con una terra rubata
finzione il suo valore senza le braccia di chi fugge per sempre le sue generazioni
esplosa la città oltre plausibili previsioni
e precaria la domanda di cibo e di acqua buona

all’ingresso di ogni padiglione dismesso
si corica un affamato
l’ultimo di una fila
raggrinzito

ha il colore della terra che lo accoglie
e le rughe dell’inedia
non si aspetta la briciola di un pasto veloce e costoso
(l’ hanno già presa i piccioni e il vento)

il vuoto di un successo di birra e patatine fritte
non lascia traccia, forse un po’ di dipendenza

e allora ci si chiede
dove verrà conferito l’ affamato
con quali mezzi e precauzioni
in quale discarica attrezzata e monitorata

chissà
forse in un padiglione della prossima Expo
a memoria

D. Patassini

chiurato_expo_02chiurato_expo_03 chiurato_expo_04 chiurato_expo_05 chiurato_expo_06 chiurato_expo_07 chiurato_expo_09 chiurato_expo_10 chiurato_expo_11 chiurato_expo_12 chiurato_expo_13 chiurato_expo_8chiurato_expo_67 chiurato_expo_83chiurato_expo_05 chiurato_expo_06 chiurato_expo_07 chiurato_expo_09 chiurato_expo_10 chiurato_expo_11 chiurato_expo_12 chiurato_expo_13 chiurato_expo_8 chiurato_expo_14 chiurato_expo_15 chiurato_expo_16 chiurato_expo_17 chiurato_expo_18 chiurato_expo_19 chiurato_expo_20 chiurato_expo_21 chiurato_expo_22 chiurato_expo_23 chiurato_expo_24 chiurato_expo_25 chiurato_expo_26 chiurato_expo_27 chiurato_expo_28 chiurato_expo_29 chiurato_expo_30 chiurato_expo_31 chiurato_expo_32 chiurato_expo_33 chiurato_expo_34 chiurato_expo_35 chiurato_expo_36 chiurato_expo_37 chiurato_expo_38 chiurato_expo_39 chiurato_expo_40 chiurato_expo_41 chiurato_expo_42 chiurato_expo_43 chiurato_expo_44 chiurato_expo_45 chiurato_expo_46 chiurato_expo_47 chiurato_expo_48 chiurato_expo_49 chiurato_expo_50 chiurato_expo_51 chiurato_expo_52 chiurato_expo_53 chiurato_expo_54 chiurato_expo_55 chiurato_expo_56 chiurato_expo_57 chiurato_expo_58 chiurato_expo_59 chiurato_expo_60 chiurato_expo_61 chiurato_expo_62 chiurato_expo_63 chiurato_expo_64 chiurato_expo_65 chiurato_expo_66 chiurato_expo_68 chiurato_expo_69 chiurato_expo_70 chiurato_expo_71 chiurato_expo_72 chiurato_expo_73 chiurato_expo_74 chiurato_expo_75 chiurato_expo_76 chiurato_expo_77 chiurato_expo_78 chiurato_expo_79 chiurato_expo_80 chiurato_expo_81 chiurato_expo_82 chiurato_expo_83